Stai cercando qualcosa?

Saldatura della Plastica: i consigli per una tecnica rapida e semplice

Autore:

saldatura-plastica

Avete delle materie plastiche da saldare? Allora vi consigliamo una tecnica da adottare per un risultato ottimale e senza bruciature.

Ecco come saldare la plastica dura.

Vi occorrono:
– Plastica dura
– Saldatore a stagno/Microsaldatore
– Carta abrasiva

Per prima cosa è bene tenere presente che, per una buona saldatura, la plastica deve essere abbastanza morbida così da fondere senza problemi, questo perché la composizione chimica del materiale risulta determinante sul lavoro da effettuare.

Vi chiederete come verificare queste caratteristiche. Bene, i metodi possono essere due:

– il primo è quello di segnare la superficie che , se risulterà graffiata, dimostrerà una buona dose di morbidezza;
– il secondo è una prova di galleggiamento: se la plastica è troppo dura affonderà rapidamente, in caso contrario, molto più lentamente.

A questo punto si può iniziare con il lavoro. Quindi prendete il saldatore, meglio se un microsaldatore che garantisce lavori più accurati, impostate la temperatura ed aspettate che raggiunga il calore desiderato.

Vi serviranno grande manualità, attenzione e precisione. Iniziate a saldare partendo dalla base della fessura, passaggio che aiuterà a tenere il pezzo allineato, per poi continuare lungo tutta la zona da unire. In questo modo formerete un bordo di plastica fusa sul quale non dovrà essere applicata una pressione eccessiva.

Non abbiate fretta perché il lavorare lentamente rappresenta il segreto per un risultato efficace e senza bruciature. Inoltre, prima di muovere i pezzi, attendete il completo raffreddamento.

Può capitare che lungo l’area saldata si formino delle increspature: in questo caso basta una mano leggera di carta abrasiva per limare gli eccessi.

Abbiamo utilizzato

Lascia un commento

*

Store Locator

STORE LOCATOR

trova negozio

Video

Hobby e Fai da te
Decorazioni
Saldatura facile