Stai cercando qualcosa?

Saldatura dell’oro: suggerimenti per i piccoli lavori fai da te

Autore:

tecniche saldatura-oro_Kemper Group

Non tutte le saldature sono uguali, ad esempio, la saldatura dell’oro necessita di accortezze proprio perché si va a lavorare su un materiale molto particolare e prezioso che presenta caratteristiche differenti rispetto agli altri metalli. Si tratta di una saldatura ad alta temperatura, detta “brasatura”.

Prima di tutto serviranno gli strumenti giusti:

1) Materiale d’apporto o solder: l’oro necessita di un particolare “solder” che generalmente viene venduto in fili, fogli o pellet da 1mm.
– Se il materiale di apporto presenta un alto contenuto di oro sarà più forte e richiederà molto calore per fondere: perfetto per unire due parti da saldare;
– Se il contenuto di oro è basso fonderà facilmente: indicato per le piccole riparazioni.

2) Saldatore professionale con cannello di precisione: servirà per regolare adeguatamente il calore e fondere il solder nel modo più corretto ed accurato.

3) Supporto refrattario: come un mattone refrattario, progettato per evitare la dispersione del calore e resistere alle alte temperature.

4) Il flussante giusto: ovvero un prodotto chimico che si applica per pulire la superficie del metallo e facilitare il procedimento.

5) Pinze e morsetti per tenere ben saldo il materiale.

6) Soluzione di decapaggio: utile per pulire i residui di ossidazione del metallo

Ora si può iniziare la lavorazione!

Assicuratevi di avere una buona circolazione dell’aria nell’ambiente così da allontanare eventuali fumi tossici. Inoltre, non dimenticate di indossare sempre mascherina, grembiule da saldatura, guanti ed occhiali di protezione per evitare schizzi di fusione.

Quindi, immergete l’oro nella soluzione di decapaggio per pulirlo accuratamente, in modo che le parti da unire siano completamente sgrassate, e sciacquatelo poi in acqua per rimuovere l’acido.

Ora, fissare il materiale in posizione, appoggiandolo al mattone refrattario, e tenerlo ben saldo con pinzette e morsa: le superfici da saldare dovranno essere il più vicine possibili. Procedere applicando una piccola quantità di flussante solo nei punti da legare, in questo modo rimuoverete le impurità residue.

Accendere il saldatore di precisione, regolare fiamma e temperatura e scaldare leggermente il flussante che lascerà solo un residuo solido protettivo sul materiale.

Eseguito questo passaggio, si può passare alla saldatura vera e propria posizionando il solder su una delle estremità che devono essere saldate. Spostare la fiamma avanti e indietro molto lentamente in modo che il materiale di apporto si fonda nella fessura, saldando il tutto.

Attendere che l’oro si raffreddi, passarlo nell’acqua e, aiutandosi con le pinze, intingerlo nella soluzione acida che contribuirà a cancellare macchie ed aloni creati dal fuoco.

Lascia un commento

*

Store Locator

STORE LOCATOR

trova negozio

Video

Hobby e Fai da te
Decorazioni
Saldatura facile